Veduta estiva dalla Fernsehturm (torre della TV) di Berlino

Doveva essere la prova della superiorità della tecnologia dei paesi socialisti rispetto a quella espressa dall'occidente. Ma la Torre della televisione di Berlino, anche dopo l'unificazione della Germania e la rimozione di molti simboli dell'occupazione sovietica della parte est del paese e della sua capitale, è rimasta un simbolo molto amato dai berlinesi e dai turisti.

La torre è alta 368 metri (seconda solo a quella di Mosca), ospita sulla sommità un ristorante posto su una piattaforma che ruota lentamente offrendo una vista della città a 360 gradi. Il giro completo viene compiuto in mezz'ora.

Il progetto mosse da quello per la definizione di Alexander Platz ultimato nel 1958 dall'architetto della Ddr Hermann Hanselmann.

La sua realizzazione, avvenuta tra il 1965 e il 1969, fu un capolavoro di ingegneria dei tecnici della Germania Est, che si avvalsero anche di conoscenze svedesi. Il problema maggiore incontrato durante la costruzione fu la realizzazione della grande sfera che si trova a circa 2oo metri di altezza. Lo scheletro della struttura fu infatti realizzato a terra e poi si dovette alzare la sfera sino alla sommità della torre, attraverso lunghi cavi d'acciaio.

La Torre della televisione entrò in funzione il 3 ottobre del 1969. L'antenna posta alla sommità è di 118 metri, portando l'altezza complessiva della torre a 368 metri.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube ik5yojjoe. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!