Ulivi: la Xylella? E' tutta una BUFALA, ecco le prove!

E' partita la caccia all'ulivo secolare salentino: ne sono già stati abbattuti numerosi, e la mattanza continuerà nei prossimi giorni. "Ce lo chiede l'Europa"; e nel frattempo la Francia ha pure chiuso le frontiere a certe nostre produzioni per paura di contagio. O almeno, così dicono.
Secondo gli scienziati gli alberi infetti da xylella sarebbero 1 milione, sarebbe da distruggere, in pratica, l'intero nostro patrimonio di ulivi, ma per i test scientifici solo poche centinaia sono malati! Inoltre c'è un incognita non di poco conto: siamo sicuri che la malattia sia irreversibile? Ci sono casi di alberi che sono guariti... ma anziché approfondire la situazione e verificare se possiamo salvare le preziose piante, che garantiscono lavoro a moltissime aziende del salento, c'è una gran furia di tagliare, eradicare. Senza i necessari approfondimenti. Le prove scientifiche che le piante sono malate non ci sono, così come sappiamo ben poco di questo presunto virus che sta devastando i nostri olivi.
Autore veritanwo
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Scelti da Noi

entra in macelleria e quello che vede al banco lo lascia a bocca aperta

entra in macelleria e quello che vede al banco lo lascia a bocca aperta

In ogni città che si rispetti, è importante pote...
come fare il detersivo in casa!

come fare il detersivo in casa!

Come tutti ben sapete i detersivi che comprate nei...
putin: "non ci vogliono umiliare, ci vogliono sottomettere"

putin: "non ci vogliono umiliare, ci vogliono sottomettere"

Un discorso di Putin molto importante, ovviamente ...
conosciamo l'alfabeto ebraico

conosciamo l'alfabeto ebraico

L'alfabeto ebraico è usato dal popolo degli E...
un porta stuzzicadenti "alternativo"!

un porta stuzzicadenti "alternativo"!

Quando si è in tavola per pranzare o cenare non ...
la new horizons e le prime eccezionali immagini di plutone e caronte

la new horizons e le prime eccezionali immagini di plutone e caronte

In questo video, sono riportate le prime immagini ...

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!