Symphoricarpos Albus – Caratteristiche

Famiglia: Caprifoliaceae. Luogo d'origine: America Settentrionale.

Descrizione: Arbusto deciduo, di elegante aspetto ornamentale. Nano della flora spontanea dell'emisfero boreale, cresce rustico e cespuglioso nei nostri climi fino a un'altezza di 1,5-2 metri e una larghezza di 2-2,5 metri. Foglie opposte, brevemente picciolate ovali, intere o lobate; possono anche essere a rovescio vellutato-grigiastre. Fiori piccoli, brevemente pedicellati, fascicolati (da uno a tre), con corolla campanulata e svasata sin dalla base, interamente vellutata ed esternamente tinta di rosa. La Symphoricarpos Albus si differenzia da altre specie perché i suoi stami (così come lo stilo) non oltrepassano il lembo della corolla, e sono pertanto inclusi. I fiori sono molto ricercati dalle api. Bacche bianche e cerose, fascicolate sui rami (da qui il nome Symphoricarpos: dal greco "karpòs", bacca e "symphoreò", portare insieme), la cui fruttificazione e lungamente persistente per gran parte dell'inverno, senza che le bacche cadano (se gli uccelli, che ne sono ghiotti le rispettano). La specie è stata introdotta in Europa nel 1817.

Esigenze colturali: E' ideale per terreni poveri e ventosi. Sopporta il calcare. Particolarmente adatto per la formazione di siepi basse o come pianta tappezzante. Resistente bene al freddo. Si effettua la piantagione nei periodi di tempo buono da ottobre a marzo. Per la formazione di siepi, porre a dimora gli arbusti distanziandoli di 60 cm l'uno dall'altro. Richiede poche cure, solo la pacciamatura sulle radici a fine primavera se il terreno è troppo sciolto e permeabile. Non occorrono potature regolari. In primavera, eliminare i rami danneggiati o quelli intricati. Se la pianta è vecchia, liberarla dal vecchio legno, sfoltendola a partire dal centro. Potare le siepi a fine inverno o inizio primavera.

Autore Nova
Vota questo articolo
Watch
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!