Sicilia meravigliosa: L'isola di Ortigia

Tanti sono i posti meravigliosi nella penisola italiana, tutte le regioni hanno i propri "angoli di paradiso", oggi andiamo in Sicilia, e per la precisione a Siracusa, per scoprire qualcosa in più sulla bellissima e caratteristica isola di Ortigia.

Ortigia rappresenta la parte più antica della città di Siracusa, in Sicilia, vero e prorpio cuore pulsante per la nascita della cittadina siciliana. Infatti le fonti storiche asseriscono che il primo insediamento umano nella zona sorse proprio su quest'isolotto quasi unito alla terraferma e si trattava di un nucleo di coloni Corinzi.

Documenti storici comunque riportano testimonianze che l'isola fosse abitata già dal XIV secolo a.C. in quanto presenti resti di antiche capanne dell'epoca legate alla cultura di Thapsos. Quest'ultimo è uno dei più importanti siti protostorici siciliani,sviluppatosi nella media età del bronzo e localizzato sulla penisola di Magnisi per la precisione nell'attuale comune siracusano di Priolo Gargallo.

Fu comunque con l'insediamento dei Greci che Ortigia ottiene maggiore sviluppo, divenendo inizialmente un centro politico e religioso fondamentale per la città: ne sono testimonianze il Palazzo del Tiranno (centro politico di notevole spicco) e Via Sacra (dove erano presenti i più importanti templi eretti in favore degli Dei). Altro importante fulcro della vita siracusana era il porto di Ortigia che, oltre che per questioni economiche, viene ricordato come centro delle grandi battaglie siracusane.

Successivamente si ebbero insediamenti romani ( partire dal 212 a.C.), Bizantini, Arabi, Spagnoli, Austriaci e Borboni. Soprattutto nel periodo bizantino Ortigia guadagna di importanza in quanto Siracusa viene nominata "Capitale dell'impero dei Romani" (Capitale dell'Impero Romano di Occidente).

Adesso Ortigia è rinomata per la movida Siracusana, ma anche per la bellezza delle sue viuzze, dei bellissimi palazzi e delle chiese presenti sull'Isola. Inoltre è stata nominata "Patrimonio dell'umanità" dall'UNESCO dal 2005.

Tutto questo la rende una immancabile tappa durante le visite ed i viaggi nella parte orientale della Sicilia.

Autore Petralavica
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!