Rose, ecco come proteggerle da funghi e parassiti

Le rose sono piante originarie dell'Europa e dell'Asia. Piante autoctone, quindi, che ben si adattano a tutti i climi italiani. E sono anche piante piuttosto resistenti. Tuttavia, soprattutto se coltivate in vaso sul terrazzo, possono essere attaccate da parassiti animali o vegetali che devono essere debellati, altrimenti perdono il fogliame ed il loro colore, presentano fiori non vigorosi e, nei casi più gravi, possono morire del tutto.

Per evitare l'insorgere di parassiti, bisogna innanzi tutto agire in via preventiva. E' buona norma passare il verderame ad inizio stagione, scegliendo però giornate non piovose.

Tra i parassiti vegetali, i più frequenti sono la ruggine e la ticchiolatura. Sulle foglie della rosa compaiono macchie marroni e dei tagli simili a morsi: la foglia cade e, con esse, iniziano ad appassire anche i fiori. E' molto importante rimuovere dallla base del vaso le foglie cadute, perché tra i di esse le muffe continuano a proliferare. Le muffe attaccano la foglia perché favorite dal mix di caldo ed umidità. L'insorgere di questi inconvenienti è in genere più frequente a maggio / giugno ed a settembre / ottobre. Esistono prodotti specifici, che vanno diluiti in acqua e poi date alla pianta utilizzando uno spruzzino, evitando, per questa operazione, le ore più calde della giornata.

I parassiti animali più frequenti sono gli afidi (quei ragnetti verdi che attaccano in particolare il bocciolo) ed i pidocchi. Per combatterli in modo naturale, si possono preparare degli infusi di aglio, da spruzzare sulla pianta, una volta che il liquido si è freddato. Uno spicchio di aglio può anche essere interrato vicino alla radice.

Altro pesticida biologico, ma che si può acquistare già pronto, è a base di piretro. Nei casi più gravi, si deve ricorrere ad un pesticida chimico.

Contro gli infestanti del terreno, fare attenzione a quando si inserisce lo stallatico o un altro concime naturale. Meglio, allora, acquistare quelli in pellet sottoposto a cottura.

Pidocchi ed altri parassiti si trasmettono tra le piante: anche se si vedono su una sola rosa, quindi, occorre trattarle tutte, perché sicuramente hanno attaccato anche le altre.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube GardenTrifoglio. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!