Puma Punku: Un Enigma Archeologico

Il sito archeologico di Puma Punku è tra i più enigmatici dell'intero pianeta, si tratta di un complesso molto ampio di blocchi ed edifici crollati nei pressi di Tiwanaku (Tiahuanaco) sull'altopianmo delle Ande in Bolivia. Il termine Puma Punku significa "Porta del Puma" e secondo l'archeologia ufficiale in base alla datazione al Carbonio 14 questo sito è stato realizzato tra  il 536 e il 600 d.C. Sebbene vi siano molti ricercatori che spostano la datazione in tempi molto più antichi.

Nel video qua sotto, tratto dal canale The Mysteries of the Origins, possiamo vedere le incredibili strutture modulari sparse per il sito fatte di diorite e granito durissimo che presentano delle caratterisitche di lavorazione davvero curiose e dall'utilità ad oggi incomprensibile. L'aspetto più eclatante è proprio la raffinatezza della lavorazione e perforazione di queste lastre che in certi casi arrivano a pesare diverse tonnellate.

La scoperta di questo incredibile complesso è avvenuta quando l'ingegnere Arthur Posnansky elaborò la teoria dell'osservatorio astronomico per il sito di Tiwanaku richiamando così molti altri studiosi come l'italiano Dionisi Piomarta che scopririono il sitio do Puma Punku a poche centinaia di metri da lì.

Non si è ancora riusciti a comprendere per quale motivo tale sito sia stato distrutto né tantomeno quando; per gli studiosi alternativi si tratterebbe di un posto realizzata da una civiltà antichissima e molto evoluta.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube The Mysteries of the Origins. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!