Perché M5S e Lega fanno paura, e perché i rifiuti ci seppelliranno.

In una delle sue ultime interviste il pentito Carmine Schiavone parla, a modo suo, dei problemi dello stato Italiano. Giustizia, ordine, appalti, poliica, gestione delle risorse e dei rifiuti, tutto da buttare.

I politici italiani? Finti e fatiscenti,

"Io se dovessi votare Renzi... preferirei che mi tagliassero un braccio... quello è un Pulcinella, dice una cosa e ne fa un'altra. Noi abbiamo avuto ministri interni, di giustizia... cosa hanno fatto in tutti questi anni?
In Italia c'è in atto un genocidio a causa dell'immondizia?"
Destra e sinistra che non vanno mai d'accordo ma che nemmeno si fanno mai opposizione, cosa succederebbe con il M5S e o la Lega al governo?
"li chiuderebbero tutti in prigione"?

Suona curioso detto da un personaggio del genere, veramente. Quello che però preoccupa veramente del suo intervento riguarda l'argomento dei rifiuti, e non la semplice immondizia di Roma che ormai è protagonista di tutte le prime pagine dei quotidiani da tempo, ma scorie nucleari di ogni genere che sono state disseminate nei nostri mari con la leggerezza di un battito di ciglia.
"Chi ha messo le mani nel traffico di armi e immondizia è MORTO", dice, riferendosi a chiunque abbia indagato e trovato degli indizi per incastrare le menti e le leve al comando delle operazioni.
Mercurio rosso, rifiuti nucleari, torio 234 altamente radioattivo in 4 container nel porto di Salerno e uno nel porto di Ischia. Tutti inabissati nei pressi di quei mari. Tutto messo a tacere.
I capitani? Tutti morti.

Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube ItaGlia. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!