Perché le lettere sulla tastiera sono disposte in questo modo?

Uno dei quesiti che almeno una volta nella vita ci si è posti, è quella relativa alla particolare combinazione che prevede l'inizio della tastiera di Pc, Tablet e Smartphone di ultima generazione, con la lettera Q e non con la A, come vorrebbe proprio la lingua italiana. Tecnicamente l'ordine letterale, prende il nome di "Qwerty" e non è altro che l'insieme delle prime sei lettere della tastiera stessa.

La disposizione dei tasti ha origini antiche ed è attribuile a Christopher Sholes che la mise appunto sulle prime macchine da scrivere, giustificando questa sequenza, come miglior modo per poter scrivere su di esse. Secondo l'inventore americano infatti, le lettere così disposte, facilitano la scrittura dell'utente, separando le coppie di lettere più utilizzate, permettendo quindi alla macchina stessa, di evitare qualsiasi inceppamento dovuto al meccanismo di battitura sul foglio.

Persino test successivi alla scoperta, sono riusciti a dimostrare, che l'ordine alfabetico non era di certo favorevole alla semplicità della digitazione. C'è da aggiungere inoltre, che sotto ai tasti F e J, vi è un trattino in rilievo, utile soprattutto per la memorizzazione dell'ordine delle lettere ed indispensabile per coloro i quali, purtroppo, non hanno la possibilità di poter vedere.

Autore willo81
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!