Myrtillocactus Crestato coltivazione e curiosità

Negli ultimi anni sempre più appassionati dal pollice verde si stanno avvicinando al mondo delle piante grasse, erroneamente chiamate in questo modo in realtà il loro vero nome è piante succulente, questo perchè la parte che si occupa della fotosintesi clorofilliana è composta da una struttura carnosa in grado di conservare con più efficacia liquidi preziosi per la sopravvivenza.

Tra le centinaia di specie che compongono questa famiglia il Myrtillocactus è sicuramente uno dei più amati e apprezzati, il motivo sostanziale del suo successo è sicuramente riconducibile alle sue forme bizzarre, infatti alcune di queste specie come la geometrizans sembrano essere arrivate da qualche pianeta extra terrestre.

Oltre alla forma bizzarra questa pianta risulta essere molto rara da trovare, particolare che ne pregiudica il prezzo di vendita e la disperata ricerca dei più appassionati, il Myrtillocactus proviene da zone con terreni medio aridi particolare che la rende molto sensibile alle basse temperature, a differenza di altre succulente il pericolo di sbagliare la sua coltivazione può risultare letale, quindi è fondamentale seguire questi piccoli ma importantissimi passi per mantenerla in perfetta salute.

  • Cosa fondamentale da sapere è quello di munirsi di una piccola serra per proteggere la pianta nei periodi invernali.
  • Sia in serra in inverno, che in estate la pianta va esposta in pieno sole.
  • La pianta soffre l'umidità e va assolutamente protetta quando le temperature scendono sotto i 10 gradi.
  • Il terreno da utilizzare deve essere una mescola equilibrata tra terriccio per cactus e materiali drenanti.
  • Durante la primavera e l'estate bisogna utilizzare concime liquido poco azotato una volta al mese.
  • La riproduzione si effettua o per semina quando le temperature raggiungo i 20 gradi, o per talea avendo l'accortezza di far asciugare la talea per almeno una settimana prima di piantarla.
Autore pepp3nas
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube OceanoBluViterbo. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!