Mauro Biglino & Pietro Buffa - Traslocazione Robertsoniana

In un convegno tenutosi al GAM di Torino nel mese di Dicembre del 2015, hanno partecipato: Stefania Tosi, studiosa indipendente e docente in materie umanistiche autrice del libro Yahweh - Il Dio della Guerra, il Dottor Pietro Buffa, biologo molecolare che ha scritto I Geni Manipolati di Adamo, ed infine Mauro Biglino, saggista e traduttore dell'ebraico masoretico autore di moltissimi libri al riguardo (ricordiamo alcuni come La Bibbia Non Parla di Dio, Non c'è Creazione nella Bibbia).

In questo frammento della conferenza Biglino parla della nascita di Eva contenuto in Genesi 2, 2, spiegandola letteralmente com'è scritta in ebraico. Interessante notare che in ebraico per indicare l'uomo si utilizza il termine Ish, mentre la donna è Ishà come ad evidenziarne l'uguaglianza genetica. Successivamente interviene il biologo molecolare Pietro Buffa per spiegare la differenza tra il numero di cromosomi dell'uomo rispetto alle scimmie (si parla di 48 cromosomi per i primati e 46 per l'uomo).

Il ricercatore accenna prima ad un autore come Alan Alford che evidenzia tramite studi su testi sumeri l'esistenza di due Gan Eden, uno biblico situato in medio oriente e un altro in africa; ciò corrisponde con quanto afferma la scienza circa la comparsa di Homo Sapiens (in Africa ed In Medio Oriente apputno). Dal punto di vista genetico esiste un divario tra il primo rappresentante del genere umano (Homo Abilis in possesso di tutte quelle caratteristiche che lo portano ad assomigliare all'uomo come la posizione eretta, assenza di peli e encefalizzazione) e gli appartenenti al genere Australopithecus.

Il genere umano in un determinato punto della storia cambia assetto cromosomico (da 48 a 46) e la moderna scienza non sa quando e nemmeno come può essere avvenuto; le attuali scimmie presentano ancora un assetto a 48. Il Dottor Buffa spiega in modo molto chiaro la famosa Traslocazione Robertsoniana dove nell'uomo il cromosoma 2 è più lungo rispetto agli altri, mentre nei primati sono presenti il cromosoma 2a e 2b così definiti.

La scienza dice che questi due (2a e 2b) nell'uomo in certo momento della storia si sono fusi formandone uno solo (il cromosoma 2 umano), di solito questa 'fusione' porta a patologie se accade in natura (per esempio la sindrome di Down) ma non in questo caso, perchè le porzioni dei cromosomi che si sono fusi era priva di geni. Ufficialmente la scienza afferma che si sia trattato di una traslocazione fortunata (con tutta una serie di eventi fortunati successivi), Buffa sulla base degli studi dei testi antichi da un ipotesi diversa ed interessante.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!