Magici esperimenti con la Coca Cola

La composizione della Coca Cola non è nota, anche se conosciamo gli ingredienti essenziali, tuttavia ci sono sostanze chimiche all'interno che, seppur innocue se ingerite (o almeno si spera), a contatto con altre sostanze o alimenti, producono una reazione chimica spettacolare.

Il più scenografico è senza dubbio quando inseriamo mentine, o più propriamente le Mentos, all'interno della bottiglia, poiché avviene una specie di esplosione, quando vengono a contatto, spingendo un getto così alto da far paura, se non altro inizialmente. Quindi, se volete provare questo esperimento, è sicuramente conveniente farlo all'aria aperta, o in un'abitazione col soffitto molto ma molto alto! L'eruzione tipica da geyser è dovuta alla gomma arabica e all'aspartame (infatti si fa con la Coca Cola Light), e alla rugosità e alla densità delle Mentos, che reagiscono con l'anidride carbonica presente nella Coca Cola sotto forma di bollicine. Perciò in questo caso non c'è nulla sotto, nessuna particolare sostanza chimica dannosa e sconosciuta che provoca il fenomeno.

Un altro interessante esperimento è quello con il latte, che se versato nella Coca Cola mette in atto una reazione cosiddetta acida, per via delle proteine del latte, colorando di bianco la Coca Cola. Ovviamente non è da bere, perché sarebbe come mangiare uno yogurt andato a male.

Poi c'è la reazione con sale, o il bicarbonato, una combinazione che diventa una bomba per sturare lavandini, ma in genere col sale si creano tante fantastiche bollicine come una magia. Infine, c'è il famoso esperimento in cui la Coca Cola, fatta bollire, dà origine ad un composto nero e melmoso, sembrando petrolio, ma in realtà si evapora semplicemente l'acqua lasciando il posto allo sciroppo della bevanda: in pratica quello che beviamo è dello zucchero colorato di nero.

Autore SettimaLuna
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!