Le Modalità di Costruzione della Piramide di Cheope

Frammento di una puntata della vecchia trasmissione Stargate andata in onda sul canale La7 in cui l'ingegnere Alfredo Gennaro parla delle difficoltà di costruzione della piramide di Cheope.

L'ingegnere fa un esempio presupponendo che un operaio può costruire una casa in 365 giorni, due operai lo possono fare in 6 mesi, ma certamente è impossibile che 365 operai possano costruire una casa in un solo giorno perché taluni processi di costruzione necessitano di tempi e turni diversi. Nel caso della piramide si è calcolato che è composta da circa 2.000.000 di blocchi dal peso variabile che va da 2 a 6 tonnellate, riflettendo semplicemente sul compito di accatastarli e basta si ritiene, secondo certi studi, che sarebbe stato necessario accatastare non meno di 285 blocchi al giorno (5 blocchi ogni ora) per 365 giorni l'anno, h24.

Va da se che è un qualcosa di estremamente improbabile tenuto conto di tre aspetti: il primo è l'estrazione di ogni blocco che dev'essere sbozzata, squadrata e levigata, il secondo è il metodo di trasporto dove in un disegno egizio si vedono 172 persone che trasporterebbero un solo blocco, terzo è il posizionamento che, seppur pensato al giorno d'oggi, non si può superare un posizionamento di più di due blocchi ogni ora con i moderni strumenti.

L'intervento dell'ingegnere si conclude facendo un paragone dello spostamento avvenuto in cinque anni del sito di Abu Simbel che in termini di volume è meno di una centesima parte del volume della piramide di Cheope, allora si ritiene che i tempi di costruzione di questa sia stato di circa 500 anni. Per quanto riguarda il come è tutta un'altra faccenda.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!