La Piramide di Cheope

La piramide di Cheope, detta anche la Grande Piramide, come la maggior parte dei monumenti, fu usata come cava di pietra in epoca posteriori, che la privarono completamente del rivestimento esterno e della parte terminale. Costruita intorno ad uno sperone di roccia, di cui non si conosce l'entità, rivela, nella disposizione degli appartamenti interni, diversi cambiamenti di progetto.

Il primo, che prevedeva una camera sepolcrale ipogea, fu seguito da un secondo in cui la camera era costituita nel nucleo: forse le sue insufficienti dimensioni che spinsero gli architetti a costruirne una terza, più grande e monumentale.

La tomba di Cheope fu violata certamente in tempi molto antichi, anche se, tra il X e il XII secolo, alcuni racconti di autori arabi, seppure diversificati dei particolari fantastici, concordano nell'attribuirne l'apertura al califfo al-Mamun, il quale, nell'anno 820 d.C. riuscì a raggiungere la camera sepolcrale definitiva, dove trovò la sola mummia.

Da allora viaggiatori di tutte le epoche hanno continuato a darne notizie, ma il primo che ne fece un'esplorazione fu Davison nel 1765, seguito nel 1801 dal colonnello Coutelle e dall'architetto Le Père. Incaricati di stabilire un piano di ricerche da Menfi fino a Giza. L'8 febbraio 1801 iniziarono i lavori di scavo ai piedi della Grande Piramide. In questo video vedrete la stuttura della piramide di Cheope.

Autore Nova
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube cagnolino1967. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!