La casa di Vespasia Polla

Attraversando l'Arco di Druso e Germanico, per metà ancora visibile, si accedeva al Foro della Spoleto romana. Al di sotto dell'attuale Piazza del Mercato, a circa un metro e mezzo di profondità, sono stati infatti individuati i basamenti del Foro e degli edifici pubblici che su di esso si affacciavano in epoca romana.

In fondo, sulla destra, tra le fondamenta del Palazzo comunale e della sua piazza, è stata rinvenuta quasi casualmente la Casa romana. 

Secondo vari studiosi, qui abitò Vespasia Polla, madre dell'imperatore Vespasiano, originaria della vicina Norcia.

Le pareti della Casa romana sono andate distrutte, probabilmente a causa di un incendio che coinvolse l'edificio. Solo sulla destra è ancora visibile una mezza parete, con i tradizionali colori rosso e nero.

Risultano invece molto ben conservati i mosaici delle pavimentazioni in più stanze.

Al centro è ben conservato l'elegante pozzo di raccolta delle acque.

L'acqua, tuttavia, ha provocato vari problemi in epoca moderna. Infiltrazioni d'acqua sì sono infatti verificate anche dopo il rifacimento della piazza soprastante, effettuata nei primi anni del Duemila. Infiltrazioni che hanno costretto ad intervenire nuovamente per proteggerne i preziosi mosaici.

La Casa di Vespasia Polla rappresenta uno dei principali monumenti di epoca romana presenti a Spoleto ed è per questo visitata da numerosi turisti.

Vi si può accedere muovendo a piedi dalla sottostante piazza della Libertà oppure attraverso il percorso meccanizzato sotterraneo dal parcheggio della Posterna, risalendo a piazza Fratelli Bandiera.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Country Hotel Valle Rosa. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!