L'universo prima del Big Bang

Esiste una scintilla creazionista o il Big Bang, l'esplosione che ha dato vita all'universo come oggi lo conosciamo, è un evento che si ripete dalla notte dei tempi, scandendo le fasi di espansione e contrazione dell'universo?

E' questa una delle domande a cui la scienza sta cercando di dare una risposta. Con approcci anche molto diversi tra loro e con conseguenze molto differenti.

Il Big Bang è un modello basato sull'idea che l'universo abbia iniziato ad espandersi da un'esplosione iniziale e continui a farlo, raffreddandosi. In realtà, dunque, la teoria del Big Bang descrive come il nostro universo evolve, non come ebbe inizio. Una teoria, dunque, che anche dal punto di vista etico non va in conflitto con le teorie creazioniste.

Perché il "buco" di questa teoria è proprio il fatto che essa non spiega il "prima" del Big Bang.

Alcuni scienziati ipotizzano che in realtà non ci sia stato un solo Big Bang, ma che l'universo si contragga e si riespanda ogni volta a seguito di nuove esplosioni. 

Poiché, secondo la teoria della relatività generale, il tempo è legato allo spazio, non esiste un universo "prima", né uno spazio "fuori" dell'universo. Esistono solo diversi stati della materia, soprattutto riguardo la sua compressione e la sua densità. E sono quelli che la scienza sta cercando di indagare.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube MrMONKEYdHUGO. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!