Il palazzo sepolcrale di Mereruka

La Mastaba di Mereruka, nel 1893, costituisce infatti uno dei complessi funerari privati più grandiosi dell'Antico Egitto. Il monumento fu costruito per un altissimo funzionario che aveva tenuto in mano tutte le più alte e remunerative cariche dello Stato durante il regno del faraone Teti.

Completamente svuotata nella sua sovrastruttura, la mastaba comprendeva trentadue vani destinati e distribuiti, proprio come un'abitazione, ai componenti della famiglia: Mereruka stesso, la sposa Hor-watet-shef e il figlio maggiore, Teti-mery.

Alla ricchezza e complessità dell'impianto architettonico (sono tre veri e propri appartamenti comunicanti fra loro, ma destinati ognuno alla presenza di un proprio salone pilastrato, che riproduce la stanza di ricevimento delle case di abitazione) fa riscontro un'altrettanta ricca decorazione parietale.

Senza presentare l'eleganza compositiva e la raffinatezza dell'ornamentazione di altre tombe della stessa epoca, questa ha una tale ricchezza di soggetti e di particolari anche minuziosamente descritti nell'ambito di ogni scena, che il visitatore potrebbe restare per ore a leggere gli episodi di una vita quotidiana vissuta e narrata in tempi così lontani: dai tentativi di addomesticamento di animali selvatici, alla pesca e alla caccia nella palude, ancora pullulante in quei tempi di ippopotami, coccodrilli, volatili ormai da tempo scomparsi in Egitto.

Nel filmato potrete ammirare tutto questo, soprattutto la struttura della Mastaba di Mereruka.

Autore Nova
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube TerraeAntiqvae. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!