Gli 8 posti più pericolosi del mondo - Filmato da brividi

Questo video presenta gli 8 posti più pericolosi al mondo e siamo sicuri che alcuni non li avete mai visti. Partendo dall'ottavo posto in classifica abbiamo:

Cile, il Vulcano Villarica: questo è un filmato da brividi e da pazzi in cui quest'uomo che pratica il Bungee Jumping (come se già non fosse pericoloso) ha deciso di lanciarsi da un elicottero direttamente nella bocca del vulcano, che ovviamente è attivo!

A seguire abbiamo la Spagna, El Caminito del Rey, in Italiano "il cammino del Re" è un insidioso percorso, situato in una ripida scalanatura. Il percorso è stato chiuso per più di 10 anni (dopo aver fatto anche due morti) a causa delle scarse condizioni di sicurezza. Riaperto solo 2015 rappresenta ancora oggi un percorso pericoloso e inagibile.

Il sesto posto va alla Cina, Monte Hua Shan: per arrivare in cima a questo monte bisogna attraversare uno dei percorsi più pericolosi e spaventosi al mondo, infatti il monte non possiede un vero e proprio percorso ma durante gli anni, gli abitanti del posto sono riusciti a creare un percorso piuttosto grezzo ai lati del monte. Parte di questo bizzarro perscorso comprende una traversata su delle travi di legno, senza ringhiere e solo con una catena attaccata alle rocce per potersi mantenere mentre si procede.

Al quinto posto troviamo in California, Yosemite National Park's Half Dome: alto 1500m, la scalata richiede una giornata intera e già ha fatto più di 60 vittime!

Poi abbiamo l'Ucraina, giro turistico a Chernobyl: questo luogo ha vissuto uno dei più tragici incidenti nucleari mai avvenuti. Oggi la zona è ancora radioattiva e ai turisti che visitano la zona non è permesso entrare senza le adeguate attrezzature o toccare qualsiai oggetto o vetegale nella zona.

Uk, Poison Garden. Il giardino velenoso che ospita più di 100 tipi di piante velenose e molta gente sviene proprio a causa dell'odore emanato dalle piante.

Brasile, Praia de boa Viagem. Con spiagge chiarissime e acqua cristallina, è diventato il luogo di maggiore attaccho degli squali.

Infine abbiamo il Monte Everest, la più alta del mondo ha fatto circa 280 vittime dovuto alle valanghe di neve, tempeste, suolo ghiacciato, mancanza di ossigeno, e temperature incredibilmente basse.

Autore Lilly26
Vota questo articolo
Play
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!