Evasioni riprese da telecamere - El Chapo e il tunnel sotto la sua cella

Veri e propri reality carcerari, in cui i carcerati tentano fughe proprio sotto il naso delle guardie e delle telecamere di videosorveglianza, in situazioni veramente al limite dell'assurdo. È vero che quando si finisce in galera si finisce contemporaneamente disperati, e chi è disperato è capace di tutto, ma fondamentalmente non bisogna star proprio bene di testa, per tentare simili evasioni.

C'è da dire, tuttavia, che in questi casi le guardie carcerarie non hanno brillato di furbizia, in quanto c'è qualche guardia che dimentica perfino di chiudere la porta, al contrario della furbizia che dimostrano di avere questi audaci criminali, anche se messa in pratica un po' alla carlona.

Queste scene, che riguardano cinque evasioni differenti, sono state riprese in America e in Cina, sembrando veramente uscite da qualche film poliziesco, dato che c'è addirittura chi ha trovato un tunnel di 1.500 metri già scavato sotto la sua cella, come se lo stesse aspettando. Pertanto, ci si chiede se talvolta non si tratti di montature, o se qualcuno all'interno dell'organico non abbia collaborato in cambio di qualche favore speciale.

Comunque, questo caso passerà sicuramente alla storia, quello di Joaquín Guzmán (detto El Chapo), il trafficante internazionale di droga che evase da un carcere di massima sicurezza in Messico come se stesse uscendo tranquillamente di casa, e tutto si è potuto vedere comodamente in diretta, mentre l'uomo scende per percorrere il tunnel fino all'uscita. In questo caso però il favoreggiamento è sospettabile, per via della sua fama e dei suoi innumerevoli e discutibili averi.

Autore SettimaLuna
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!