Crotone: la matematica si impara giocando!

Insegnanti, formatori ed educatori di scuole primarie di primo e secondo grado sanno benissimo quanto sia fondamentale scegliere una metodologia adatta per dar luogo a un apprendimento efficace e duraturo. Quale strategia potrebbe essere più produttiva in questi contesti se non il gioco? L’abbiamo sentito un sacco di volte, in tutti i luoghi di formazione se ne parla, ma quanti docenti sono davvero disposti a mettere da parte la programmazione e concentrarsi su altri obiettivi? Quanti insegnanti vogliono che i loro studenti si divertano mentre apprendono la matematica?
Immaginate una scuola in cui bambini e ragazzi vanno con il sorriso sulle labbra, niente più facce annoiate, niente più pisolini sui banchi!
Ebbene, a Crotone, Archimede’s Lab ha ideato una serie di appuntamenti all’interno del “Giardino di Archimede” dove tutti gli studenti possono approcciarsi alla matematica in modo pratico e concreto. Sappiamo benissimo infatti quali siano le difficoltà di una materia molto astratta e piena di regole. Qui sono invitati i ragazzi di tutto il mondo per imparare, ma soprattutto divertirsi.
Nel video parlano due scienziati ed esperti di matematica, Gianni Sarcone e Marie Jo Waeber.
L’intervista dell’insegnante svizzera è molto interessante perché sintetizza quelli che sono i problemi principali delle scuole: in questi luoghi di solito non è consentito sbagliare e divertirsi. Questi due momenti, invece, sono fondamentali nel Giardino di Pitagora, dove se si sbaglia si ricomincia. Inoltre pochi sono al corrente del benessere che si beneficia stando all’aria aperta e facendo un po’ di movimento. Oggi i bambini preferiscono stare chiusi in casa davanti a uno schermo, questa iniziativa potrebbe anche farli riflettere e invogliarli ad intraprendere giochi all’aria aperta.
Ovviamente le attività di Archimede’s lab sono comunque formative e quindi prevedono anche l’apprendimento di nozioni di teoria, ma quest’ultime sono solo una conseguenza a ciò che viene appreso giocando.
Autore Alessandra
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!