Così si vive nella città più fredda della Terra

Un viaggio a Yakutsk, città della Siberia orientale che vanta, si fa per dire, il titolo di luogo più freddo della Terra.

In questa città di circa 200 mila abitanti, nel mese di gennaio le temperature non salgono mai al di sopra dei meno 40 gradi, ma il termometro può scendere anche di 70 gradi al di sotto dello zero. Conseguentemente, gli abitanti in questo periodo sono sempre sommersi dalla neve e dal ghiaccio.

In inverno l'unico modo modo per raggiungere Yakutsk è in aereo, a meno che non si voglia provare a percorrere la cosiddetta "Strada delle ossa", chiamata così perché fu costruita dai prigionieri dei gulag durante il periodo stalinista.

Ma perché si dovrebbe vivere in un posto così inospitale? Semplice: in quella terra si nascondono tesori naturali, come diamanti e gas naturale. Ed è intorno ai giacimenti ed alle miniere che ruota l'economia di Yakutsk.

I piatti tipici del luogo sono a base di carne: orso, renna, ma anche manzo. Quanto alla vegetazione, ovviamente è presente solo in estate, dato che le rigide temperature invernali non consentono lo svilupparsi di altre specie che non siano quelle muschi e licheni.

Per difendersi dal freddo, gli abitanti si vestono utilizzando abiti fatti con pellicce di animale. Indossando un normale giubbotto, infatti, una persona andrebbe in ipotermia in una ventina di minuti, andando incontro a morte certa.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Mondo Delle Idee. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!