Cornus Mas – Caratteristiche

Famiglia: Cornaceae. Luogo d'origine: Europa, Asia.

Descrizione: Alberello rustico e robusto, presente nell'Europa centrale e sud-orientale, in Asia occidentale, e in tutta Italia, soprattutto al nord. Si insedia nel terreno poco umido, calcareo, in densità poco espansa: si trova infatti in piccoli gruppi o solitario sui pendii assolati, sulle scarpate, nelle siepi, nei boschi di latifoglie della pianura e collina fino a 1300 metri. Alto fino a 5-8 metri, il corniolo ha corteccia grigia e bruna che si squama verso la base del fusto, dove sono emessi generosamente nuovi getti. Ha foglie caduche, opposte e picciolate, ovali e acuminate, con 3-6 paia di nervature caratteristiche e convergenti nell'apice.

I fiori odorosi appaiono molto preso sui rami spogli in ciuffi gialli, raccolti da quattro brattee esterne verdognole; sono molto piccoli, a forma di corolla formata da quattro petali glabri e quattro stami. La fioritura anticipata rende riconoscibile l'alberello nei boschi. I frutti (corniole) sono bacche oblunghe e pendule di 1-2 centimetri di lunghezza, colorate di rosso vivo e lucenti alla maturazione, con nocciolo ellissoidale e molto duro. Le corniole sono commestibili, di sapore acidulo ma gradevole. Già utilizzate dagli uomini preistorici come leccornie, ne sono ghiotti anche gli uccelli che ne favoriscono la disseminazione.

Il legno durissimo, elastico, quasi infrangibile, era utilizzato dai romani come giavellotto: per questo il nome del genere sembra derivante dalla durezza del legno simile a quella del corno. Era usato per fare i raggi delle ruote dei carri, i denti di ingranaggio dei frantoi, i manici degli utensili, i pioli delle scale.

Autore Nova
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!