Come riprodurre i cactus tramite seme

I cactus o più precisamente cactacee rappresentano una famiglia di piante grasse costituita da tantissime specie. Le tantissime varietà di queste succulente sono molto amate da coltivatori più o meno esperti, poiché sono davvero pochi gli sforzi da compiere per averne cura e tenerle al meglio.

Per poter generare nuovi esemplari di cactus esistono varie tipologie di metodi, come ad esempio la riproduzione per talea, per succhioni o tramite seme. Nel video un esperto agronomo ci andrà a spiegare la riproduzione tramite seme, che probabilmente rispetto alle altre tipologie di riproduzione risulta più lenta, ma rappresenta sicuramente una metodologia che apporta grandissima soddisfazione personale.

L'esperto ci spiega che i semi che andremo ad estrarre dal frutto presente sul corpo del cactus, devono essere posizionati in un piccolo vasetto costituito da una composizione di terreno apposito per piante grasse. Tale terreno deve essere tenuto umido i primi tempi, e deve essere costituito da una parte di materiale sabbioso, una parte di materiale poroso (es. argilla) e una parte di terriccio, che possiamo creare noi oppure acquistarlo presso un negozio specifico.

Il fattore più importante affinché la germinazione vada a buon fine è la temperatura ambiente in cui posizionare il vaso, che dovrà essere abbastanza alta (intorno ai 18 °C), e poi ovviamente tanta pazienza in quanto la crescita dei cactus è molto lenta. L'esperto infatti ci spiega che in media occorrono circa 4 anni affinché un cactus raggiunga delle dimensioni appropriate tali da poterlo rinvasare in giardino. 

Autore Kiari87
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Portale del Verde. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!