Come potare le ortensie in modo efficace

Potare le ortensie per favorire la fioritura estiva.

Le ortensie sono piante a foglia decidua fra le più comuni ed utilizzate nei giardini, hanno origine asiatica e non presentano particolari esigenze di crescita o cure. Sviluppano i fiori sui nuovi rami che crescono ad ogni stagione vegetativa, è quindi essenziale potare adeguatamente la pianta per favorire lo sviluppo di nuovi germogli.

Eliminare i fiori e i rametti secchi o poco vigorosi, durante tutto l'anno, mentre agire in modo più incisivo in autunno o a fine inverno, quando la pianta si trova in riposo vegetativo. Agire accorciando poco meno della metà i rametti arrivando ad una gemma ben sviluppata meglio se rivolta verso l'esterno del cespuglio. Attenzione a non esagerare nella potatura causando in primavera un eccessivo sviluppo di nuovi rametti e una abbondante fioritura di fiori piccoli.

Alcuni rametti nella stagione estiva è possibile interrarli dando origine a talee che di solito attecchiscono con facilità. Lasciarli della lunghezza di 8-10 cm avendo cura di non sfilacciare il piccolo rametto mettendoli a dimora in un terreno misto di torba e sabbia. Meglio iniziare mettendo i rametti in un vaso o delle cassette e trapiantando poi in giardino dopo la prima fioritura o la crescita di alcuna gemme nuove.

Molto semplice è anche l'essiccazione dei fiori per realizzare interessanti composizioni che dureranno per alcuni mesi prima di iniziare a sbiadire.

Autore farmame
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Giardinaggio.it. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!