Come coltivare menta sul balcone

La menta, nelle sue varie specie, è una pianta che può avere un'ampia diffusione a livello alimentare. Le sue foglie particolarmente profumate, infatti, possono aromatizzare sughi e primi piatti, carne e pesce. Ma l'uso più diffuso, specialmente in estate, è quello per la realizzazione di bevande dissetanti (ad esempio, latte e menta) e famosi cocktail (la menta è una delle basi del Mojito).

Già nell'antichità erano note le sue proprietà medicinali, in particolare come digestivo ed entisettico.

Secondo una leggenda, il nome "menta" deriva dalla ninfa Myntha, amata dal Dio degli Inferi, la cui moglie, per gelosia, la trasformò in una pianta.

La menta è facile da coltivare anche sul balcone, perché sottoporta le alte e le basse temperature ed è un'erbacea perenne. E' anzi una pianta infestante e quindi va separata, se inserita nello stesso vaso, da altre piante.

Il trapianto va fatto in primavera, in un terreno preparato in fondo con argilla espansa, per evitare l'accumulo di acqua che ne farebbe marcire le foglie. Il terreno con cui ricoprire le radici deve essere leggero, ma ricco di sostanze nutritive. Il vaso può essere posizionato in pieno sole o in mezz'ombra: può sole prenderanno le foglie, più saranno rigogliose e profumate.

Va annaffiata abbondantemente, in estate anche tutti i giorni.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Cifo Srl. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!