Come coltivare la Kalanchoe - la pianta che combatte le radazioni

Tra le tante qualità che spesso possono offrire le piante come l'abbellire un appartamento, ossigenare le stanze o profumare ambienti, esistono alcune tra quelle succulenti che vengono coltivate per qualità spesso inaspettate tra queste gli aghi dei piccoli cactus vengono utilizzati per effettuare speciali terapie per ago puntura, la famosissima Aloe Vera utilizzata in cosmetica per le sue infinite qualità idratanti ed emollienti, spesso anche mangiata perché ricca di oligoelementi preziosi e utili per la salute.

Una tra le più belle e particolari succulenti è sicuramente la Kalachoe originaria della Africa questa pianta conta circa 125 specie appartenente al genere Crassulaceae, amata per i suoi bellissimi fiori negli ultimi anni si è scoperto che con molta probabilità le sue foglie sono in grado di assorbire le radiazioni elettromagnetiche, se lo studio dovesse confermare questa qualità e facile prevedere che in un futuro prossimo avere una pianta di questa specie in casa sarà una vera e propria necessità.

Nel video viene spiegato con estrema cura come coltivare queste bellissime piante che sembrerebbero avere esigenze ben diverse della stragrande maggioranza delle succulente, infatti sia le innaffiature che l'esposizione cambiano leggermente, generalmente le grasse vengono annaffiate molto raramente invece la Kalachoe in estate va irrorata due volte a settimana e in inverno due volte al mese, l'esposizione diretta con il sole e sconsigliata infatti la pianta preferisce luoghi in leggera penombra, altri consigli utili sono la potatura quando si vedono fiori o foglie appassite.

Autore pepp3nas
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube COMPO Italia. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!