Calceolaria - Cure e Caratteristiche

Questa pianta è più adatta per la bordatura di giardini che per essere coltivata in vaso in appartamento. Tuttavia i fioristi eseguono la forzatura in serra e ne vendono esemplari fioriti nel periodo di Pasqua. In casa sarà possibile tenere la pianta fino alla fine della fioritura, che si cercherà di prolungare il più possibile, dopo di che bisognerà disfarsene a meno che non si abbia a disposizione un locale a bassa temperatura.

Questa piccola pianta, di cui vengono coltivati soprattutto gli ibridi, ha fiori a forma di pantofola, di vari colori, e foglie di forma molto diversa, a seconda della specie, di consistenza carnosa, lucide, pelose e profondamente incise. La pianta fiorisce naturalmente in estate ma, come si è detto, gli esemplari venduti dal fiorista vengono forzati in serra, in modo da fiorire in marzo-aprile. Richiede innaffiature frequenti e abbondanti e, se la temperatura è molto alta, va bagnata anche due volte al giorno, in modo da non lasciare asciugare il terreno.

L'atmosfera dell'appartamento è troppo secca; bisogna quindi mettere nel sottovaso della ghiaia da tenere costantemente bagnata. Durante le innaffiature bisogna fare molta attenzione a non bagnare le foglie e i fiori che sono molto delicati. La concimazione non è necessaria per le piantine già in fiore, che si devono purtroppo eliminare finita la fioritura. Questa pianta è originaria del Cile.

Autore Nova
Vota questo articolo
Watch
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!