Auriti spiega la Truffa della "Borsa": ecco come funziona!

Il compianto professor Giacinto Auriti, colui che per primo in Italia ha portato alla ribalta il tema del signoraggio bancario, anche se a quei tempi il web era ben poco sviluppato, e per avere visibilità il professore doveva rivolgersi a piccole emittenti televisive private. 

La borsa è un gioco per i potenti, che mediante il mercato azionario, realizzano con pochi click ingenti guadagni milionari. Basta pensare che il valore delle azioni a livello complessivo, è di diverse volte superiore a quello dei beni reali. Come è possibile una cosa così? Perché si tratta di una sorta di "gioco", ma a stabilire le regole sono i cosiddetti "mercati", parola dietro alla quale si nascondono le lobby, le banche ed i grandi gruppi multinazionali, capaci di condizionare ed orientare la Borsa, acquistando o vendendo in base alle loro necessità.

E' inammissibile che questo giochetto da banchieri condizioni le nostre vite reali, mediante speculazioni. Pensiamo a quelle sulle derrate alimentari. Un gruppo acquista azioni, o merci, ma solo virtualmente, senza scambi reali. E questo fa aumentare le quotazioni delle materie prime alimentari, come grano e cereali, e nel terzo mondo anche un aumento di pochi centesimi al kg può significare escludere milioni di famiglie dall'accesso al cibo, o limitarlo, in un contesto dove miliardi di persone vivono con meno di un dollaro al giorno.

La borsa è una fregatura, che oggi viene usata per condizionare i governi.

Autore veritanwo
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!