Arbutus Unedo – Caratteristiche

Famiglia: Ericaceae. Luogo d'origine: Regioni mediterranee.

Descrizione: Alberello, anche arbusto allo stato spontaneo, sempreverde, alto fino a dodici metri, con rami eretti, quelli giovani rosati e vellutati, quelli vecchi più scuri e squamati. Ha chioma densa e rotondeggiante. Il tronco è sovente ramificato fin dalla base, dalla quale crescono numerosi pollini. Le foglie, obovate o lanceolate, con margine dentato sono lunghe 5-8 centimetri, alterne, coriacee, lucide e cerose per limitare la traspirazione, di colore verde scuro nella parte superiore e inferiormente più chiara.

I piccoli fiori bianchi o rosei o verdicci, riuniti in densi racemi terminali e penduli, hanno la corolla urceolata divisa in cinque denti e sorretta al calice a cinque lobi corti. Il frutto è una rossa bacca globosa, commestibile e con polpa chiara e succosa. Il corbezzolo è pianta coltivata nelle zone a clima mite per la chioma lucente e fitta che offre riparo al sole, per la fioritura di campanelline pendenti, per i frutti utilizzabili anche per produrre bevande alcoliche. I frutti maturano contemporaneamente ai primi fiori, formando una macchia tricolore molto appariscente, e attirano gli uccelli che ne sono ghiotti e ne favoriscono la disseminazione. Allo stato spontaneo è specie tipica della macchia mediterranea, gregaria e mescolata ad altre specie: sughera, mirto, alloro, leccio, lentisco.

Protezioni invernali: Si riparano con paglia le piantine piccole o si ritirano i vasi nelle zone più fredde.

Autore Nova
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!