Adda venì baffone !!....chi era l'eroe del popolo partenopeo?

Esistono leggende e racconti che spesso caratterizzano un modo di dire particolare, la cosa curiosa e che spesso i più giovani non avendo vissuto i fatti a cui erano legate le frasi, non ne capiscono il senso tra queste una frase in dialetto napoletano che spesso viene pronunciata, e che nel video viene spiegato il senso.

"Adda venì baffone", il noto detto napoletano che prende origine nella seconda guerra mondiale quando l'Italia venne invasa dalla Germania nazista e si usava il famoso detto sperando nell'arrivo di un eroe che li liberasse.

Il "baffone" ovvero, Iosif Stalin, il paladino della giustizia che doveva arrivare a risollevare le sorti del popolo partenopeo che era sotto il dominio nazista.

Erano tempi duri all'epoca della seconda guerra mondiale e il popolo napoletano vedeva nella Russia del dittatore Sovietico Stalin, una Nazione moderna che dava lavoro a tutti e dove il popolo era sovrano. I Napoletani dandosi coraggio tra di loro si ripetevano che un giorno sarebbe arrivato "baffone", quella figura leggendaria che li avrebbe liberati dalla morsa nazista.

Tutti sanno come è andata e che l'eroe che il popolo partenopeo aspettava con ansia in realtà non sarebbe mai arrivato e che poi alla fine questa figura mitica dell'eroe di Stalin non si sarebbe rivelata tale.

Ancora oggi, a quasi 60 anni dalla morte del dittatore sovietico, molte persone anziane del luogo usano quest'espressione che è rimasta nell'immaginario collettivo sperando ancora nell'arrivo di un qualche leader carismatico che da un momento all'altro arrivi e che li risollevi le sorti del popolo partenopeo e che li guidi nella giusta direzione.

Autore Morvillo885
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Lello Cicalese. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!