A Gardaland arriva Shaman: Realtà Virtuale Sulle Montagne Russe!

E' una grande innovazione nel settore dei roller coaster: in genere, anche con le attrazioni più adrenaliniche, dopo alcuni giri, gli appassionati tendono ad abituarsi e vorrebbero sempre cambiare, provandone altre, per rivivere le forti emozioni delle prime corse.

Ovviamente un parco giochi che su una installazione di un rollercoaster investe almeno 20-30 milioni di euro, non può pensare di sostituirla in tempi rapidi: l'ammortamento di una di queste sofisticate giostre è almeno ventennale e dura in servizio, con le giuste manutenzioni, almeno 40-50 anni.

Si capisce bene, che con una montagna russa così costosa e durevole, l'effetto di attrazione nei confronti dei vecchi clienti è sempre meno forte col tempo.

La soluzione arriva dalla realtà virtuale: unendo la 'solita montagna russa' con nuovi percorsi virtuali generati dagli occhiali 3D si crea un connubio vincente e sempre nuovo: con il software si possono creare infiniti ambienti da esplorare e l'adrenalina è sempre assicurata.

La novità 2017 a Gardaland si chiama Shaman e per l'innaugurazione è stato chiamato un collaudatore d'eccezione: il pilota di MotoGp Andrea Iannone. Il pilota di moto GP ha affrontato una nuova sfida, sul dorso di un'aquila schivando le rocce.

L'effetto scenografico è garantito, oltre che dalle immagini ad alta risoluzione anche dalla musica adattata all'ambientazione e all'avventura!

Autore vesalio
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Rollercoaster Italia. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!