11 Settembre 2001 - Nessun aereo!

Niels Bohr, un fisico, matematico, filosofo, nonché accademico danese, in un suo famoso aforisma si poneva la seguente domanda:
"Siamo tutti d'accordo nel ritenere che la vostra teoria sia folle. Il problema che ci divide è questo: è abbastanza folle per essere vera?"
Negli attentati dell'11 Settembre 2001, il ruolo centrale di propaganda e persuasione svolto dal mainstream USA (e non solo) è innegabile, a tal punto che alcuni "teorici del complotto", ormai da molti anni, hanno iniziato a mettere in dubbio anche le immagini "Live" di quel giorno.
Tale "teoria", quando viene presa in considerazione, implica un coinvolgimento totale da parte dei principali mezzi di comunicazione e quindi "estende" il complotto anche a chi, almeno quel giorno, si è occupato della diretta TV (CNN, ABC, CBS, FOX, NBC e BBC), aumentando enormemente il numero delle persone che "potrebbero parlare".
Il problema logico e morale alla base delle critiche a quella che viene comunemente etichettata con il termine di "Tv-Fakery", però, si scontra con un altro problema alla base delle immagini TV che tutti noi abbiamo visto e non si tratta di una fallacia di natura logica o morale ma di natura FISICA.
Ritornando al quesiti posti da Niels Bohr, è più probabile che le immagini "Live" non siano tali o che un aereo con apertura alare di 47,5 metri voli a 950 km/h, a 300 metri da terra, con vento contrario, compiendo una virata di quasi 25 gradi pochi istanti prima di impattare (scomparendo) contro un grattacielo?
Autore NicoForconi
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!